The self-made man

Testi analizzati:

Entrambi i romanzi discutono del mito americano (self made man).

Entrambi ambientati a New York e concentrati sulle classi ricche e sulle loro residenze (Manhattan).

Ambedue analizzano l’accumulazione di ricchezze della società americana.

Altri due romanzi pubblicati nello stesso periodo criticano la società di New York: (anonimo) “Our best society”, Philipps “The reign of gilt”.

Ci sono altri romanzi del periodo precedenti a “The House of Mirth” che si occupano anch’essi di problematiche femminili.

Elementi storici del periodo.

Un romanzo contemporaneo di “The House of Mirth”, intitolato “The Reign of Gilt”, si apre in una stazione ferroviaria: questo perché New York si pone come metropoli più importante degli USA e dimostra questo costruendo ferrovie e metropolitane. La stazione è il luogo per eccellenza di movimento, il movimento è il simbolo dello sviluppo di New York.

  • 1776: prima crisi politica: le 13 colonie originarie si dichiarano indipendenti del Regno Unito;
  • 1783: fine della guerra d’indipendenza; fase di sviluppo: la nazione comincia a svilupparsi e si aggiungono altri stati;
  • 1860 – 1865: guerra civile Sud-Nord (schiavismo);
  • 1870: periodo di ricostruzione;
  • 1880 – 1890: periodo in cui si costruiscono e consolidano le grosse ricchezze e fortune;
  • 1896: conquista del West, costruzione di ferrovie continentali, acciaierie; Chicago in pochi anni si espande e diventa una metropoli;
  • Anni ’70, ’80, ’90: periodi in cui si costruiscono le fortune monopolistiche degli USA (gilded age, robber barons); in questi anni vige il capitalismo selvaggio (costi sociali alti);
  • Anni ’10: age of reform: ordinamento di monopoli e contratti collettivi;
  • 1860 – 1900: immigrano 1.400.000 persone, forza lavoro nuova, povera che spesso non fa fortuna. Da qui la divisione in classi sociali tra questi poverissimi e l’aristocrazia originaria (olandesi);
  • 1870: nasce la compagnia Standerd Oil (Rockfeller);
  • 1880: nascono American Belt Co. E American Tabacco;
  • 1901: nasce U.S. Steel (acciaio), molto importante per lo sviluppo degli Stati Uniti.

Una teoria molto importante del periodo è il Darwinismo: Darwin è inglese ma prende campo soprattutto negli Stati Uniti, esprime il prevalere dei forti sui deboli, in contrapposizione al romanticismo dell’800, fattori fondamentali della sua teoria sono: l’istinto, il carattere, l’ereditarietà, secondo questa teoria si nasce già predeterminati.

Altri romanzi importanti del periodo

Henry James “Daisy Miller: a Study” 1878: emigrato americano in Europa a confronto con le diversità tra le due società. L’autore si pone di fronte al soggetto con i metodi dell’osservazione scientifica (… a study). Henry James è l’ispiratore d’Edith Wharton.

Stephen Crane “Maggie (a girl of the street) 1896: scrittore naturalista. Il romanzo tratta le classi povere (tenements: caseggiati popolari). Maggie è figlia d’alcolizzati che s’innamora di un ragazzo che la lascia e finisce per fare la prostituta, infine muore. Ambientato nel Lower East Side, quartiere d’irlandesi poveri. Il romanzo evidenzia la mancanza di moralità a sostegno delle classi più basse.

Theodor Dreiser “Sister Carrie” 1900: fece molto scandalo e fu ritirato dal mercato. Ripubblicato nel 1907. Parla di una ragazza di campagna che va in città per lavorare. Nella prima parte è ambientato a Chicago. Carrie incontra un uomo sposato (Hurstwood) e a New York i loro destini si separano. Hurstwood che era una persona agiata scivola nelle classi sociali più basse e muore mentre Carrie diventa attrice e fa soldi. In questo caso Hurstwood, che è un moralista è punito con il suicidio, mentre Carrie, che non ha morale, non è punita ma premiata facendo fortuna, da qui lo scandalo.

Kate Chopin “The Awakening” 1899: problema del risveglio della protagonista femminile. Sposata giovane e in vacanza incontra un uomo e lascia la famiglia, tenta di fare l’artista ma non ha fortuna e muore suicida. In questo romanzo si pone il problema del contrasto tra le pressioni della società e la libertà della donna.

C. P. Gilman “Women and economics” (trattato sociale) 1899: Gilman sostiene che le donne non sono una parte utile della società poiché non inserite nell’economia. Non sono inserite nella vita economica perché occupate all’interno del lavoro domestico.

Thorstein Veblen “The Theory of the leisure class” 1900: (leisure class = classi agiate), l’autore afferma che le mode dei gruppi sociali agiati sono diffuse e importanti anche per le altre classi. Si parla di cospicuous leisure (ozio cospicuo, consumo esibito) e di pecunary emulation (emulazione di denaro): i soldi non sono solamente merce di scambio ma ha valenza sociale. Tutti spendono per rivaleggiare nei confronti degli altri e non per bisogno.

Scribner’s magazine

Rivista popolare ai tempi.

Era molto in voga pubblicare romanzi a puntate sulle riviste.

Questo modo di pubblicare i romanzi determinava la loro forma: ogni puntata doveva mantenere alto l’interesse del pubblico, quindi i fatti accadono rapidamente.

Suspense

Il mito americano (self made man)

In altre parole la possibilità di passaggi verticali tra le classi (MOVIMENTO ASCENSIONALE NELLA SOCIETA’).

Questo mito è messo in discussione dai due romanzi rendendo evidenti gli aspetti materialistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.