Sir Walter RaIegh

(Hayes Barton, 1554 ca. – Londra, 1618)

Nasce nel Devon e comincia presto la carriera di cortigiano, che lo vedrà diventare favorito della regina Elisabetta I. Fra il 1580 e il 1590 guida, su incarico della sovrana, alcune spedizioni nel nuovo mondo, fondando la prima colonia inglese, la Virginia, così chiamata in onore della “regina vergine”. Raccoglie le sue esperienze in un libro del 1506, Discoverie of Guiana, in cui racconta del leggendario tesoro nascosto ad Eldorado. Alla morte della regina, nel 1603, Ralegh perde i favori di corte: è condannato a morte e imprigionato nella Torre di Londra per dodici anni, fino al 1616, quando gli è ordinato di tornare in Guiana, dove perderà il figlio per cercare il tesoro d’Eldorado. Rientrato in patria a mani vuote, è giustiziato nel 1618. Durante gli anni di prigionia. Ralegh scrive History of the World, un libro che racconta la storia antica dei Greci, degli Egizi e della Bibbia, e che contiene delle interessanti riflessioni sugli avvenimenti e sul ruolo dei personaggi storici. È anche autore di numerose poesie, fra cui un lungo poema, The 11th and Last Book of the Ocean to Cynthia, in cui il pastore Oceano chiede perdono alla regina Cynthia (molto probabilmente scritto per riparare ad una rottura fra il poeta e la sovrana), e la sua poesia più ramosa, The Passionate Man’s Pilgrimage, forse composta in carcere, costituita da due allegorie e una preghiera conclusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.